Viticoltura Enologia

Mercato Cinese
dalla via della seta alla via del vino

In Cina, non essendoci particolari ostacoli colturali al consumo del vino, questo è in forte incremento e, da elitario sta diventando un consumo di massa.

La viticoltura cinese, pur essendo in via di sviluppo, non sarà in condizione di coprire l’incremento dei consumi, pertanto ci sarà, nei prossimi anni, una crescita sensibile delle importazione di vino da parte della Cina.

L’Italia, che produce molti tipi di vini buoni e a prezzi contenuti, potrebbe sicuramente,meglio di altri paesi, cogliere questa opportunità di mercato.


Shilin

Fra l’altro, i principali competitor dell’Italia (produttori di buoni vini a prezzi contenuti) come Cile, Argentina, Sud Africa, Australia, Nuova Zelanda e California non saranno toccati dalla nuova “ via della seta marittima”. L’Italia, viceversa, diventerà uno snodo chiave sia della via della seta marittima che terrestre (link alla mia tesi). Il trasporto terrestre, inoltre, diverrà particolarmente importante poichè assicura temperature più confacenti al trasporto del vino.

Naturalmente il mercato del vino cinese ha una sua specificità (tipologia di vino, canali distributivi, ecc.) che bisogna conoscere per poter penetrare con successo questo mercato. A tal fine, le mie conoscenze sul mio paese (Cina), potrebbero sicuramente essere di aiuto per chi volesse proporre ed esportare i suoi vini in Cina.

Chi desidera avere il mio supporto, può contattami alla mia mail shilin1@live.cn oppure Contatta L'esperto su www.viticoltura-enologia.com.